Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ilsa (casalinghi e professionali): agenti, fiere, contatti diretti, ecco il tris di una strategia export di successo – foto –

Anni Settanta: nasce Dietella, la bistecchiera in ghisa smaltata prodotta dalla Ilsa di Collegno (Torino). Un successo. In Italia ma anche oltre confine. Infatti, con questo prodotto, e insieme alle caffettiere alla napoletana, l'azienda torinese, fortemente connotata da lavorazioni di tipo artigianale, comincia cosi' la sua avventura sui mercati esteri. Quarant'anni dopo è ancora Dietella la portabandiera di Ilsa, ma questa volta il nome e' incrementato con un Go!. Nella sostanza, nel prodotto, c'e' qualcosa di ancora piu' originale: un indicatore termico che segnala il momento ideale per iniziare la cottura di carne, pesce, verdure.

Un'eccellenza che, nel tempo, non ha cambiato nome. E che si stia parlando di un’azienda di spessore storico e di valori economici solidi lo dice lo stesso identikit. L'azienda, nata nel 1946, proprieta' della famiglia Rosso (fondata da Alfredo, proseguita da Romano) oggi alla terza generazione con l'ad Roberto Rosso (nella foto al fondo dell'articolo), sta navigando in buone acque: ha chiuso il 2013 con un fatturato intorno agli 8 milioni (7,2 nel 2012), e con un export che sfiora il 20 per cento dei ricavi con vendite, in particolare, in Usa, Canada, Francia, Germania, Olanda, Russia, Corea e Giappone.

I prodotti Ilsa – articoli del settore casalingo, della bricchetteria e della ristorazione professionale – sono venduti in tutto il mondo e sono concepiti e realizzati in massima parte a Collegno con il lavoro di quaranta dipendenti. Ilsa vende all'estero tramite alcuni agenti, ma soprattutto partecipa a fiere internazionali. Dal 7 all’11 febbraio 2014 sarà alla fiera “Ambiente” a Francoforte, mentre a maggio parteciperà alla Nra Show di Chicago. Lo scorso ottobre ha esposto a Host, a Rho Fiera. "Sono tutte fiere importantissime – spiega Roberto Rosso – che ci fanno acquisire contatti e clienti. Inoltre il nostro ufficio export è molto attivo nel cercare nuovi clienti. Ad esempio nei giorni scorsi il direttore commerciale e la responsabile dell’export sono stati a Parigi per visitare importanti clienti e per incontrarne dei potenziali nuovi clienti".

Negli anni piu' recenti Ilsa ha voluto affidarsi anche a designer esterni, coadiuvati dall'ufficio tecnico interno, per dare vita a prodotti particolarmente curati nell'estetica e nella funzionalita'. L'obiettivo dell''efficienza ha riguardato anche le tecniche di imballo, la movimentazione, il lavaggio e lo stoccaggio dei prodotti. Con un occhio particolare alla qualita', certificata dal 2004.

Ilsa, 70 anni di vita nel 2016, nasce come Industria Laminazione Stampaggio Alluminio. Il primo prodotto che vede la luce con il marchio Ilsa è la caffettiera napoletana, nella sua forma più classica e conosciuta e prodotta con materiali di alta qualità.

L’impostazione tecnico-commerciale del suo fondatore, Alfredo Rosso, consente all’azienda di inserirsi nel mercato italiano e, contemporaneamente, di aprirsi subito uno sbocco a livello internazionale con particolare attenzione al mercato americano. Nel 1956 l'azienda avvia la produzione anche nel settore dell'acciaio inossidabile dove, in poco tempo, conquista l'apprezzamento del mercato. Con l’avvento della seconda generazione è diversificata la produzione: nel 1971 viene avviata la produzione nel settore della ghisa smaltata e Ilsa commercializza una vasta gamma di articoli prodotti con le tecniche e la qualità più avanzate. “Sono questi gli anni del grande successo delle Dietella – conclude Roberto Rosso – linea di prodotti ancora oggi best seller, perché in grado di rispondere a esigenze specifiche di praticità, qualità e salute”.

Il sito di Ilsa

La photogallery

Roberto Rosso