Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Matching 2.0, a Milano l’imperativo dell’internazionalizzazione trova la sua piazza

L’area dedicata all’internazionalizzazione è, insieme alle reti d’impresa e agli incontri con i leader di mercato, il "cuore" di Matching 2.0, l'evento organizzato dalla Compagnia delle Opere nazionale e in programma a Fieramilano (Rho) dal 25 al 27 novembre prossimi. Come ampliare all’estero l’attività dell’azienda? Con chi collaborare per affacciarsi a nuovi mercati internazionali? E a quali condizioni e rischi per la tenuta dell’impresa? Ma, soprattutto: è ragionevole ipotizzare un percorso di cambiamento tale da renderla pronta per questo passo? Partendo da queste domande, centrali per l'impresa che vuole operare sui mercati esteri, l’area di Matching 2.0 dedicata all’internazionalizzazione permetterà di partecipare a incontri diretti, a workshop, a presentazioni di case history, all'illustrazione di overview di mercato e di prodotto relativi a più di trenta Paesi. "Una vera e propria piattaforma per l’internazionalizzazione – spiegano gli organizzatori – popolata da operatori che aiuteranno ad affrontare il passo dell’internazionalizzazione o a potenziare l’attività esistente".

Parla di "opportunità imperdibile per le aziende che vogliono internazionalizzare" il direttore generale di Compagnia delle Opere, Enrico Biscaglia (nella foto al fondo dell'articolo). "In un unico evento – sottolinea – incontreranno i più qualificati operatori italiani che aiuteranno le imprese ad affrontare una trentina di mercati esteri, con un’attenzione specifica alle condizioni necessarie per proporre i propri prodotti e servizi fuori dai nostri confini".

Nell'area dedicata ai servizi per l’internazionalizzazione saranno presenti Ice (che promuove l‘incoming di 60 compratori stranieri qualificati) e Sace (che aiuta ad affrontare lo strategico tema dell’assicurazione delle vendite all’estero). Ma anche Co.Mark con la sua gamma di servizi, in particolare quello di Temporary Export Manager. Al Matching 2013 offriranno i loro servizi Co.Export, Indaco e Planet Italy, con le rappresentanze dei rispettivi uffici esteri situati in vari Paesi, e Octagona, specializzata in consulenze sul "radar per l’internazionalizzazione" focalizzato su 13 Paesi. Presenti anche Promos e Promec, le società per l’internazionalizzazione delle Camere di Commercio di Milano e Modena. L'elenco delle partecipazioni prosegue con Easy Business Oman, la piattaforma del Made in Italy in Oman; e poi, Via Nuova, uno strumento utile a potenziare i contatti con il mercato marocchino, Italtechs Fz Llc, altra opportunita' per affacciarsi invece sul mercato degli Emirati Arabi Uniti. Tra gli enti presenti anche Italiatown (strumenti integrati per il mercato), Alberti Erg (investimenti e servizi finanziari in Tunisia), Verto Group (traduzione e interpretariato), Mc Trans (trasporti internazionali) e Studio Razzi (consulenze legali in svariati Paesi, tra cui Turchia e Nord Africa).

Gli spazi dell'edizione 2013 del Matching sono suddivisi in nove distretti tematici: agroalimentare, comunicazione, edilizia, energia ambiente e sostenibilità, finanza, ict, logistica, meccanica e sanità. L'edizione 2012 aveva fatto registrare oltre 45mila incontri one-to-one tra imprenditori di ventidue differenti settori merceologici. 

 

Il sito del Matching 2.0

 

Enrico Biscaglia

Domani a Milano si tiene il press lunch (alle 12.30), nella sede della Cdo, in via Legnone 20, con il dg Biscaglia.