Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Plotini allestimenti, Mp, Ibl (Federlegnoarredo), dall’estero lo spazio per la “resistenza”

Come va? “Malissimo, grazie”. Che cosa vi sta aiutando a reggere alla crisi in azienda? “Parlo per me: a 71 anni non mi sono arreso, per un senso di responsabilità. E lo faccio fino in fondo. Per un senso della vita, per il credere nelle cose importanti, tenendo conto che il buon Dio ha dato e a noi tocca rispondere”. Paolo Plotini (nella prima foto, qui sotto), presidente di Assoallestimenti e titolare della Plotini allestimenti, azienda di famiglia attiva da 76 anni a Milano, non ha timore di guardare in faccia la realtà. L’impresa, coi suoi 25 dipendenti e con un fatturato che si aggira sui 3 milioni, specializzata in allestimenti per stand fieristici, esercizi commerciali, musei e altre strutture, sta combattendo la sua battaglia, “investendo, mettendoci soldi, lottando contro i ritardi nei pagamenti, contro la diminuzione degli ordini”. Forte della collaborazione con i migliori architetti italiani sta agganciando le opportunità offerte dall’estero, specie in Francia, Germania e Stati Uniti.

L’azienda di Plotini ha curato l’allestimento del grande stand di Fla (Federlegnoarredo) all’edizione di quest’anno del Meeting per l'amicizia tra i popoli a Rimini, dedicato alla bellezza come motore che muove ogni imprenditore. Anche navigando in mari procellosi. Ne sa qualcosa Andrea Negri (nella seconda foto qui sotto), più noto come presidente di Made Expo, ma che, dopo aver fatto per tanti anni il manager, nel 2009, un anno non certo di vacche grasse, rileva un’azienda di Campobasso attiva da 25 anni nella produzione di pavimenti in legno. “Fino al 2011 l’azienda ha retto abbastanza bene, anche incrementando un pochino il fatturato, ma il 2012 e l’inizio di questo anno, con un panorama del comparto edilizio in fortissima contrazione e operando noi per il 99% sul mercato domestico, ci ha imposto una forte capacità reattiva. E’ per questo che abbiamo studiato una nuova linea di parquet con rombi, trapezi e listini a più colori, persino doghe contenenti swaroski. Con questo prodotto ci concentreremo anche sui mercati esteri”. Attirare la clientela estera sarà anche l’obiettivo centrale del Made Expo che Negri sta organizzando per il prossimo ottobre a Milano.

Per navigare nella crisi non ci vogliono poi tante cose. Almeno una è essenziale: “Crederci di farcela”, risponde Enrico Bonzano (nella terza foto qui sotto), ad e presidente di Ibl, azienda di famiglia del comparto legno per il mobile ubicata a Coniolo, nei pressi di Casale Monferrato. Ibl nel gennaio scorso ha investito in un nuovo prodotto, un pannello per l’edilizia in legno, dando vita, con risorse quasi interamente aziendali, a una nuova impresa, la Ipan. Investire è nel dna della Ibl, che ha sempre puntato sull’aggiornamento degli impianti e sulla forza della propria capitalizzazione. Non a caso, sottolinea Bonzano, “le molte aziende del nostro settore che stanno chiudendo lo devono principalmente alla loro debolezza finanziaria”. L’impresa casalese già nel 1998, comprendendo i vantaggi che avrebbero offerto i mercati esteri, ha portato una parte della sua attività in Ungheria e oggi conta su complessivi 650 dipendenti e su un fatturato intorno ai 55 milioni, con ricavi dall’export vicini al 55 per cento.  

Plotini, Negri e Bonzano sono, a loro modo, esempi di quanto ha affermato il presidente di Federlegnoarredo, Roberto Snaidero (nella quarta foto qui sotto), nel presentare la mostra portata al Meeting: “Che cosa può permettere anche oggi, davanti alla crisi, di ricominciare? Noi. Le persone, il nostro desiderio di ripartire, di ricostruire, di riprovare, sempre, nonostante tutto, rimettendoci in azione senza aspettare che gli altri e lo Stato risolvano i problemi, seppur auspicando il necessario aiuto”. Un desiderio che non è solo roba da poeti o letterati: “E’ anche nostro, di gente che ha costruito le imprese, che ha fatto sacrifici. Un desiderio che non si può sconfiggere, perché, ed è la storia italiana che lo testimonia, è stato sempre più grande di ogni crisi o cataclisma, e ha avuto (ed ha tuttora), capacità di realismo”.

Il sito di Plotini allestimenti

Il sito di Mp parquet

Il sito di Ibl

Il sito di Federlegnoarredo

Paolo Plotini

Andrea Negri

Enrico Bonzano

Roberto Snaidero