Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Esporta il 70% e vende i suoi capi all’estero nei negozi multimarca: il sistema “antico” del Maglificio Po-Oscalito

Ha un sapore antico, di tradizione, il sistema di distribuzione con il quale lo storico Maglificio Po di Torino – noto per il suo marchio "Oscalito" e per la sua tipica maglieria, un intimo esternabile - riesce a garantirsi una presenza sui mercati esteri che vale il 70% del suo fatturato annuo. Non nelle grandi catene commerciali, ma nei negozi di intimo e abbigliamento, circa 1.200 tra Italia, Europa e resto del mondo.

"Abbiamo una rete di vendita capillare, diretta, e molto controllata sebbene non monomandataria – racconta Dario Casalini, terza generazione della famiglia che ha fondato, agli inizi degli anni 30, l'azienda torinese – Si tratta di una ventina di persone impegnate all'estero per la nostra azienda. Attraverso di loro ci rivolgiamo alle boutique indipendenti e almeno nell'80% dei casi i nostri agenti portano con sè e propongono le intere nostre collezioni. I clienti apprezzano, vogliono toccare i capi, provarli, farli indossare, nessuno si è mai sognato di rifornirsi da catalogo. La nostra forza è proprio questa, il contatto diretto, che favorisce l'apprezzamento della qualità dei nostri prodotti".

La maglieria del brand Oscalito, nato nel 1936 da un'idea dei fondatori dell'azienda, i fratelli Osvaldo e Lino Casalini,  ha l'export nel dna della seconda generazione entrata in azienda, con i figli di Lino, Arrigo e Andrea (qui sotto nella foto). Quest'ultimo, all'inizio degli anni 70, rientrato dal College of textile art and technology di Leicester, inizia a sperimentare disegni su macchine tessili wild e pattern, nuovi filati, e ad ampliare la gamma di prodotti ai capi moda. Le novità piacciono anche negli Usa, ma quando arriva in azienda Arrigo, la parte commerciale ha un notevole impulso. Nel 1980 il Maglificio Po può già vantare un export del 40% sull'intero giro d'affari. Oggi – fatturato globale intorno ai dieci milioni, un'ottantina di dipendenti – l'azienda realizza in Francia il 46% della sua linea moda, contro il 22 in Italia. Nell'intimo, la Francia rappresenta il 29 per cento.  Ma oltre alla Francia il marchio Oscalito è molto apprezzato in Germania, Danimarca, Norvegia, e poi anche in Belgio, Olanda, Austria, Svizzera, in Svezia, in Finlandia. In Russia e Giappone, a differenza degli altri mercati, i capi sono distribuiti nelle catene commerciali. Il Maglificio Po si sta affacciando in modo determinato in Gran Bretagna e negli Usa. "E in Cina – aggiunge Dario Casalini – abbiamo aperto un varco, con una catena di boutique che ci sta provando con grande soddisfazione".

 

La caratteristica principale di questa impresa subalpina – e, in sè,  caratteristica rara nel panorama della moda italiana - è che intimo donna e uomo di Oscalito, ma anche le due collezioni annuali femminili in cotone, seta, lana e materiali speciali, sono prodotti interamente made in Italy. Meglio, bisognerebbe dire, made in Turin. Infatti, spiegano Arrigo e Andrea Casalini, "tutto il processo produttivo, dopo l'acquisto diretto dei filati, dalla creazione del modello al prodotto finito, passando attraverso tessitura e finissaggio, si svolge nel nostro stabilimento in via Asiago, la sede attuale dalla quale escono circa 400mila capi l'anno, di cui una piccola parte realizzata come terzisti per marchi di eccellenza nel mondo". "In una societa' ormai globalizzata – aggiungono – la politica aziendale di Oscalito ha voluto mantenere una produzione verticalmente raccolta all'interno dello stabilimento torinese". E un'ulteriore spinta all'internazionalizzazione dell'azienda viene dalla partecipazione costante alle primarie fiere di riferimento, a Parigi, a New York, a Londra, a Firenze. La scelta di utilizzare solo fibre naturali, sin dalle origini, lavorate e rifinite con trattamenti rispettosi dell'ambiente, accompagna da sempre ogni decisione dell'azienda. "Ma in questo senso – conclude Dario Casalini – ci rendiamo conto che dobbiamo impostare presto una serie di iniziative per educare la clientela attuale, le boutique, ad apprezzare fino in fondo la nostra qualità". Qualità che si esprime nei tessuti, nei modelli, nei tagli, nelle tecniche di assemblaggio delle modelliste, ma anche nella costina tubolare, elegante e confortevole, nell'organzino di seta, nel taffetà frusciante, i pizzi macramè, Leavers e Chantilly. Dettagli, nati sulle rive del Po…

Il sito del Maglificio Po – Oscalito

La photogallery

IMG00207-20110504-1049