Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Egoitaliano a caccia di rivenditori indipendenti in Europa e nel resto del mondo

Non i grossi distributori, ma, direttamente, a caccia di i piccoli "clienti indipendenti", i negozianti di mobili. In Europa (Belgio, Francia, Svizzera, Germania, Inghilterra) e nel resto del mondo (Asia, Canada, Europa dell'Est). E' la strategia-export intrapresa circa tre anni fa da Egoitaliano, azienda di Matera specializzata in divani e salotti e che torna quest'anno (dal 9 aprile) al Salone del Mobile a Milano con uno spazio più ampio rispetto all'anno scorso (260 metri quadrati).  In tre anni scarsi la quota di export è via via cresciuta e le previsioni sono di chiudere il 2013 con un valore delle esportazioni sul fatturato pari al 40 per cento. Con un beneficio diretto sulle vendite che Egoitaliano conta di portare dalla quota di 7 milioni raggiunta nel 2012 a un totale di 10-11 milioni. Nel prossimo triennio l'obiettivo è di alzare l'export al 50-60% sul fatturato complessivo.

"Abbiamo cominciato con i mercati esteri - dice Piero Stano, fondatore della società (nella foto qui sotto), con Nino Scarcella  - inserendo nell'organico un export manager e contando su una rete di collaboratori con i quali avevamo già ottimi rapporti in una precedente attività nel settore del mobile imbottito. Abbiamo puntato ai clienti indipendenti interessati a un prodotto di qualità,  con una grande attenzione al servizio (tempi di consegna, prodotto su misura, personalizzazioni e continuo aggiornamento degli stili)". Il resto l'ha fatto la partecipazione alle fiere di settore: "I saloni di Bruxelles, Malines e Nantes e la realizzazione di corner nei punti vendita più rappresentativi hanno consentito, in breve tempo, al nostro marchio, di distinguersi per freschezza di proposte, soluzioni innovative (divani con movimenti e meccanismi sempre più all'avanguardia) oltre al design ispirato da architetti molto apprezzati dai rivenditori.  La strategia messa in atto dalla nostra azienda – prosegue Stano – prevede il rafforzamento della struttura interna per l'export, con l'inserimento di nuove figure commerciali e di servizio post-vendita, la partecipazione a eventi fieristici in altri mercati esteri, nuove linee di prodotto e alta specializzazione nel segmento imbottito in pelle per la casa". Egoitaliano ha l'ambizione di rafforzare, in particolare, la sua presenza in Inghilterra.

L' azienda – nata nel 2007 da un'idea di Stano e Scarcella, entrambi con esperienza ventennale nel settore -  è composta da 22 persone che si occupano del concept e della commercializzazione dei prodotti, i quali sono realizzati da quattro laboratori esterni ubicati nell'hinterland di Matera. Egoitaliano dà in questo modo lavoro, oltre ai propri occupati, a un centinaio di operatori del settore. In soli cinque anni di attività l'azienda ha fidelizzato circa 500 clienti. "Per offrire la qualità migliore a un prezzo competitivo – conclude Piero Stano – seguiamo scrupolosamente tute le fasi produttive: dall'acquisto delle materie prime direttamente nei luoghi di origine alla cura di ogni fase di lavorazione che avviene nei laboratori del nostro territorio. Tutti i nostri divani sono sicuri perchè sottoposti a severi test di durata e a controlli che garantiscono la conformità con le nome internazionali".

 

Il sito di Egoitaliano

photogallery

Piero Stano