Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
logo_ebt

Paolo Pininfarina (Exclusive brands Torino): “Cina, il mercato che dobbiamo assolutamente affrontare nel 2018” – Missioni a Dubai e Miami

E’ la Cina il mercato che le imprese aderenti all’ “Exclusive brands Torino” (Ebt) “devono assolutamente affrontare, se vogliono avere un tasso di crescita significativo: stiamo cercando di capire dove e quali eventi organizzare nel 2018. Sceglieremo almeno due aree”. A dirlo è Paolo Pininfarina (nella foto qui di seguito), presidente del Gruppo Pininfarina, ma nella sua veste di presidente di questa rete di imprese – forse unica in Italia nel suo genere -. Ebt raccoglie aziende dell’eccellenza torinese e, da alcuni mesi, anche del resto del Piemonte. “Sono sempre più convinto che l’approccio ai mercati esteri – aggiunge Pininfarina – debba avvenire in un’ottica glocal, cioè con aziende saldamente radicate sul proprio territorio ma fortemente orientate a lavorare al di là dell’Italia”.

dsc_9544

dsc_9588

Ebt – per logo, una mole stilizzata, progettata e disegnata da Pininfarina – è una Rete nata più di cinque anni fa all’interno dell’Unione industriale di Torino, su iniziativa dell’ex presidente, Licia Mattioli (nella foto),

lm-02-kl5g-835x437ilsole24ore-web

per offrire alle imprese associate nuove opportunità di internazionalizzazione, secondo una logica di collaborazione tra esse. Ebt sta preparando due missioni che si svolgeranno all’estero entro la fine dell’anno: a novembre a Dubai, a dicembre a Miami.

http://www.exclusivebrandstorino.it/

La scorsa estate il gruppo delle aziende aderenti all’”Exclusive Brands Torino” si è arricchito di tre new entry: il Pastificio Defilippis,

thumb_dehors_via_lagrange_ok_1

Nimbus (droni)

thumb_dsc00130

e Acqua Lauretana.

logo_ebt
thumb_composiziotrebottiglie

Attualmente sono diciassette le imprese “in cordata”, ma altre bussano alla porta di Ebt, un po’ perché interessate singolarmente, un po’ anche per effetto di uno scouting delle eccellenze che Ebt stessa ha realizzato nel corso di quest’anno: iniziativa che ha portato a individuare una quarantina di potenziali nuove adesioni.

La “squadra” è attualmente formata da Allure Estetica Network

e dalle società Altec (aerospazio),

Bava Piemonte (vini),

Caffè Costadoro,

Guido Gobino,

Laura Tonatto (profumi),

aperon

Acqua Lauretana, Mattioli Gioielli,

Nimbus, L’Opificio (Velluti e tessuti),

Oscalito (maglieria),

Pastificio Defilippis, Gelati Pepino,

Peyrano,

Pininfarina Extra (prodotti extra automotive), di cui Paolo Pininfarina è ad,

Quagliotti (tessiture)

e Resort San Maurizio 1619.

La vocazione estera di queste aziende, spiega Pininfarina, “è dimostrata dal fatto che, prese tutte insieme, il fatturato estero pesa già più della metà dei loro ricavi”.

Ferve, in questi giorni, la preparazione per la missione alla design week di Dubai (dal 19 al 20 di novembre), alla quale parteciperanno, in prima persona, sei aziende della Rete: i Gelati Pepino, il cioccolatiere Guido Gobino, Caffè Costadoro, Pininfarina Extra, L’Opificio (tessuti) e la rivista “Estetica”. Le aziende saranno presenti con la Regione Piemonte in un’area del salone dedicato alla “Buona Italia” (food, beverage e hospitality) allestito nella zona a mare di Dubai. Le imprese proporranno i propri prodotti e parteciperanno a cocktail, incontri con potenziali buyer e con giornalisti della stampa specializzata. L’Ebt nel suo insieme – come è nella natura dei suoi obiettivi – porterà all’attenzione dei visitatori anche le eccellenze rappresentate dalle altre aziende della Rete non partecipanti alla rassegna di Dubai.

L’appuntamento di dicembre (dal 7 al 10) a Miami è particolarmente prestigioso e si inserisce nell’ambito della fiera d’arte “Art Basel”, evento di grande richiamo da tutto il mondo. Ebt sta ancora raccogliendo le adesioni: “Dovremmo poter contare sull’apporto di una decina di aziende della rete”, sottolinea Pininfarina. A Miami Ebt dovrebbe organizzare due eventi attorno ai quali attirare l’attenzione sulle eccellenze italiane. Il primo riguarda l’assegnazione del premio “Icon for Ebt”, concorso di idee rivolto agli studenti dell’Istituto europeo di Design di Torino e dell’Accademia Albertina di Belle Arti, con l’obiettivo di valorizzare la creatività giovanile locale. I partecipanti dovranno concretizzare i valori della rete Ebt (qualità, eccellenza e esclusività del territorio) in un oggetto di design o in un’opera d’arte che sarà installata all’Art Basel. Il secondo evento ruoterà, invece, attorno al settantesimo anniversario della “202 Cisitalia”, la mitica berlina rivisitata in versione coupè da Pininfarina e prima vettura a essere ospitata nelle sale espositive del Museum of modern art (il “Moma”) di New York.

01

05

La scelta delle due destinazioni di fine anno, Dubai e Miami, è strategica perché Stati Uniti ed Emirati Arabi sono mercati prioritari per Ebt e in cui intende consolidare il  business.

E’ positivo, secondo Paolo Pininfarina, il bilancio dei primi cinque anni di attività di Ebt: “E’ stata ed è un’iniziativa assolutamente nuova, con aziende di diversi settori che hanno un legame di storia e di tradizione con il territorio e una qualità ampiamente percepita. Ebt è una sfida, perché lavora per creare sinergie. Ci siamo dati delle regole, abbiamo creato un direttivo e poi abbiamo realizzato missioni. Segnale molto positivo è stata la nascita di iniziative di cobranding tra imprese della rete. Queste collaborazioni sono un inizio. Davanti a noi c’è spazio per fare ancora tanto di più”.

Tra le iniziative di maggior rilievo di Ebt negli anni scorsi sono da annoverare le missioni in Qatar, Giappone, Repubblica Ceca, Helsinki e a Dubai. Ma la “rete” è stata anche a Washington per il 41/mo anniversario del Niaf, la National American Foundation, con lo scopo di promuovere i rapporti culturali ed economici tra Italia e Stati Uniti. Dopo la presenza del board Niaf a Torino, Ebt ha organizzato una tre giorni di “porte aperte” delle aziende aderenti alla “rete”. Numerose anche le collaborazioni. Tra queste, la partecipazione alla nona edizione del “World Chamber Congress” a Torino, nel 2015 in qualità di Main sponsor e al China Corporate United Pavilion all’Expo di Milano.

12039057_1034390536594965_6072251244914944271_o

Grazie ad Ebt sono anche nati prodotti cobrandizzati con il logo Ebt e con partnership tra le imprese della “rete”. In particolare, tra Gobino e Altec, tra Gobino e Pininfarina, Tra L’Opificio e i profumi Tonatto, tra San Maurizio 1619 e Oscalito.