Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
16388340_1233216643410599_3853560147557560244_n

Zini, nuove frontiere per la “pasta di Milano”: dal Regno Unito fino all’Australia e la Corea del Sud, passando per gli Emirati Arabi

Quasi trent’anni fa le prime esportazioni, dopo aver sviluppato, per un decennio, “la grande idea, prima azienda al mondo a realizzarla”: surgelare la pasta fresca (gnocchi, ravioli, tortellini) subito dopo averla cotta. Una innovazione che avrebbe portato sul “frozen” tutto ciò che fino ad allora era stato produzione industriale di primi piatti da vendere in versione refrigerata. Comincia, infatti, nel 1988, il cammino di internazionalizzazione di “Pasta Zini”, azienda nata 60 anni fa in un piccolo laboratorio artigianale a Milano, e che oggi, da quelle prime esportazioni, parla, per così dire, ormai tante lingue: pasta, gnocchi e ora anche polenta, sono venduti – surgelati – agli operatori della ristorazione di 45 Paesi, primi tra tutti la Francia e altre aree francofone dell’Europa, come Lussemburgo e Belgio, ma anche in altre latitudini europee, come Germania, Finlandia, Balcani e Spagna, per citare alcuni dei mercati più serviti.

E da quest’anno, inoltre, l’azienda – stabilimento a Cesano Boscone, 48 dipendenti (nella foto, un gruppo dello staff aziendale)

15672681_1201234456608818_4383132029147912697_n

– si lancia verso nuove frontiere: in Europa, nel Regno Unito, e, fuori dal continente, dall’Australia alla Corea del Sud fino agli Emirati Arabi. Così facendo, l’export di “Pasta Zini” vale oggi molto più delle vendite “domestiche”: il 70% del fatturato della “pasta di Milano” (15 milioni in totale, nel 2016, 13,5 nel 2015, 11,5 nel 2014), deriva da ordini che provengono da fuori Italia.

Dati che dimostrano quanta strada abbia fatto l’azienda da quel lontano 1956,

storica02

quando “Euride Zini, emiliana doc – sottolinea il nipote Maurizio Vezzani, oggi amministratore delegato e responsabile marketing ad interim dell’azienda, terza generazione alla guida della società  (nella foto)

_5jl8459

– avviò un piccolo pastificio nel cuore di Milano. Era pasta fresca, quella vera, che andava mangiata subito oppure congelata. Oggi Zini porta avanti questa tradizione. Per la conservazione dei prodotti – precisa Vezzani – ricorriamo ad un solo elemento naturale: il freddo”.

“La grande idea” del 1978 diventa la fortuna di questa impresa che si è collocata in un settore di nicchia in Italia, secondi produttori del comparto. E le vendite di questa particolare forma di made in Italy, come evidenziano i dati di fatturato, sono in crescita: “Il 2017 sembra promettere meglio dell’anno passato – rileva Maurizio Vezzani – Oggi lavoriamo da una posizione consolidata e con una continua ricerca di mercati nuovi, quelli che noi consideriamo maturi, dove, cioè, il consumo di pasta secca è entrato stabilmente nelle abitudini alimentari dei consumatori”. Ecco spiegato il motivo delle nuove esportazioni in Australia, Corea del Sud ed Emirati Arabi con i ravioli, gli gnocchi e le tagliatelle prodotti nello stabilimento di Cesano Boscone, rinnovato e raddoppiato nel 2013.

vomm02

img_0115

tecnologia-vomm

All’estero “Pasta Zini” conta su una rete commerciale strutturata, con personale in alcuni casi interno alla società e in altri con agenzie di importatori esterne. “Abbiamo una sezione dell’azienda che a Cesano Boscone studia i mercati esteri e cerca aree interessanti per i nostri prodotti – aggiunge Maurizio Vezzani – e poi partecipiamo molto alle fiere di settore, che sono uno strumento indispensabile, irrinunciabile ed efficace per fare nuovi contratti. Il nuovo pastificio è stato realizzato per accompagnare questo percorso di crescita sui mercati esteri”. “La nostra strategia export, per noi che siamo piccoli e con poco budget – sottolinea l’ad – è di andare a informare gli operatori del settore food che il nostro frozen è un made in Italy di elevata qualità, ha una buona shelf life (la durata della validità per il consumo) ed è di facile preparazione”.

L’azienda milanese offre al mondo della ristorazione, in versione surgelata, pasta ripiena, all’uovo, pasta corta, gluten free, gnocchi e pasta da forno. Nel retail l’offerta riguarda la pasta fresca ripiena, gli gnocchi e la pasta gluten free. Proposte alle quali sono state aggiunte le paste surgelate per lo street food e i condimenti surgelati in granuli.

La storia di “Pasta Zini”, dopo gli anni pioneristici di Euride Zini (nella foto)

storica01

e il marito Pompeo Vezzani, è proseguita con la gestione affidata al loro figlio, Corrado Vezzani, attuale presidente dell’azienda, e oggi con il nipote Maurizio (nella foto, a destra, Corrado, a sinistra Maurizio).

_5jl8671

E’ una storia che, dal 2000 in poi, anno in cui apre l’outlet aziendale, è un crescendo di investimenti in macchinari, strutture e in nuovi prodotti. “Nel 2009 – ricorda l’amministratore delegato – nasce la “Collezione Milano”, una selezione d’eccellenza realizzata con abbinamenti ricercati e materie prime pregiate. Nel 2010 arrivano anche le salse surgelate e nel 2013 il nuovo pastificio si caratterizza per i nuovi laboratori (dalla ricerca e sviluppo alla cucina sperimentale, dalle analisi certificate al polo tecnologico). E poi, in una corsa sempre più veloce, nel 2014 proponiamo la polenta surgelata, nel 2015 i prodotti per lo street food

e la nuova linea retail, per arrivare al 2016 con lo stabilimento interamente dedicato al gluten free”.

“Siamo sempre più convinti della strada intrapresa quasi quarant’anni fa, ancora valida oggi – conclude Maurizio Vezzani – produciamo, cuociamo e surgeliamo i nostri prodotti in tempi rapidissimi, in modo da preservarne il gusto e la naturalità a lungo. In questo modo si eliminano tutti i processi di conservazione, come la pastorizzazione a vapore e il confezionamento in atmosfera protettiva (con CO2), necessari invece per conservare i prodotti cosiddetti “freschi” che invece sono reperibili nei banchi frigo”. A seguire il sito di Pasta Zini.

Home

13254242_1025452530853679_6137467030030415873_n

15027893_1164341536964777_321455353330176904_n

15965522_1219692211429709_2710179796463072997_n

17499531_1290536651011931_6393398851793353836_n