Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
8486

Maglificio Po raddoppia i brand: allo storico Oscalito aggiunge Natyoural ed entra nel fashion internazionale

Ha compiuto da poco 80 anni, nel 2016, ma che sia in buona forma e stia addirittura ringiovanendo lo dimostra il fatto che ha appena dato alla vita il suo secondo brand, nel fashion, chiamato “Natyoural”, dopo quello storico, “Oscalito” – nella lingerie e nella maglieria intima, uomo e donna – che le ha dato fama europea. Ora, con le due marche di casa, punta a proporsi contemporaneamente in due canali diversi e a conquistare nuovi mercati, tra questi, per esempio, Corea del Sud, Iran ed Emirati Arabi Uniti.

Si tratta di un’azienda che a Torino ha fatto la storia della maglieria intima: il Maglificio Po, impresa tessile fondata nel 1936 da Osvaldo e Lino Casalini e ancora oggi guidata dalla famiglia Casalini, con la terza generazione al timone. Il quarantunenne Dario Casalini (nella foto),

dario_casalini

amministratore delegato ed ex docente di Diritto pubblico e amministrativo alla Facoltà torinese di Economia ha sposato in pieno la tradizione di famiglia prendendo, tre anni fa, le redini dell’azienda fino a ieri in mano ai fratelli Andrea e Arrigo

img00207-20110504-1049

(quest’ultimo, padre di Dario, nella foto, a sinistra, è ancora presidente della società).

http://www.oscalito.it

http://www.natyoural.it

Il Maglificio Po fattura intorno ai 10 milioni di euro l’anno, in modo sostanzialmente stabile se si guardano gli ultimi tre esercizi finanziari. L’azienda dà lavoro a una novantina di persone. L’azienda ha voluto celebrare gli 80 anni di attività a modo suo, con una festa esclusiva per tutti i suoi i dipendenti attuali e storici.

Il cavallo di battaglia del Maglificio Po è il marchio “Oscalito”, distribuito a livello mondiale nelle boutique di lingerie multimarca, ma dalla fine dell’anno scorso l’azienda ha raddoppiato con il brand “Natyoural” con il quale intende consacrarsi definitivamente come griffe di rilievo internazionale anche nell’abbigliamento rivolgendosi a un pubblico giovane alla ricerca di un prodotto minimale, raffinato e di altissima qualità – all’insegna della naturalità, dalle fibre ai colori al packaging, dai capi leggerissimi a quelli più pesanti, come le pellicce etiche, al modo di realizzare i prodotti, come spiegano nel quartier generale in via Asiago 58/9 a Torino – dopo aver sperimentato con successo da alcuni anni, proprio con Oscalito, il passaggio della maglieria dall’intimo alla portabilità esterna.

still_01

still_05

still_06

“Nel progetto Natyoural – racconta Michele Baggio, direttore marketing e commerciale (nella foto) –

movie0754

si ritrovano i punti di forza e i valori dell’azienda e del marchio Oscalito (Made in Italy, eccellenza e naturalità), ma è stata apportata una svolta dal punto di vista marketing e stilistico per entrare nel canale abbigliamento con un prodotto specifico, creato per le boutique moda. Dal punto di vista stilistico, ci siamo avvalsi dell’esperienza e della creatività del noto stilista torinese Giorgio Spina e questa stagione presenteremo il progetto nelle più importanti fiere di settore, da Parigi con Who’s Next a Milano con il White (sabato 25, domenica 26 e lunedì 27 febbraio). Natyoural verrà distribuito in Italia, Francia, Germania, Svizzera Austria e Belgio – ma anche al di fuori dei confini europei in paesi come Canada, Giappone, Iran e Russia”.

La volontà di penetrazione nei mercati esteri è nel dna dell’azione impressa al Maglificio Po sin dagli anni 70 dalla seconda generazione, con Arrigo e Andrea Casalini. La Francia si rivela ben presto un mercato molto sensibile alle maglierie di Oscalito. Oggi il mercato transalpino rappresenta il primo mercato per Oscalito con un 37% del fatturato contro il 32% dell’Italia, con andamenti che segnalano un rallentamento in Francia, che sembra avere origini dal clima di sfiducia e di paura che hanno generato gli atti del terrorismo islamico, ma anche dalla concorrenza nei confronti delle boutique di lingerie fatta da catene e grandi magazzini.

Oscalito, comunque, gode di buona reputazione nell’Europa occidentale e anche in quella dell’Est con le sue collezioni di maglieria intima basic e fashion. Lo dimostra il fatto che nel 2015 e nel 2016 il brand ha occupato i primi posti nelle classifiche di vendita dei migliori negozi specializzati nell’intimo

8404-8403

8404

in Italia, Francia, Russia e Ucraina, e quest’anno è stato riconosciuto marchio “best seller” in Francia. Due negozi monomarca Oscalito, in partnership con altri operatori locali, sono stati di recente aperti all’interno di alcuni tra i più prestigiosi department store della Corea del Sud,

seoul

e altri due in Giappone, uno a Tokio l’altro a Fukuoka.

fukuoka

Come dire che da via Asiago 59/8 a Torino il panorama che si gode è veramente molto ampio ed esteso… Buone notizie, dunque, anche dal capoluogo subalpino, mentre nella vicina Milano si svolge la settimana della Moda. Dal Maglificio Po ecco qui di seguito un assaggio della sua collezione primavera estate 2017:

8510

8504

8494

8470

8436

8442-1210

8426

3178

3154-8482

3130-3162-copia

1296-8430