Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Dooh.it, come portare in cinque anni la comunicazione interattiva made in Italy in cento città al mondo – foto –

E’ piccola, ma è già cresciuta così tanto che in soli cinque anni di vita ha varcato i confini di casa ed è oggi presente in più di cento città all’estero per servire i propri clienti-imprese nelle loro campagne di comunicazione interattiva. Dal 2009 la torinese Dooh.it implementa soluzioni di comunicazione digital out of home (in sigla “dooh”, da cui il nome dell’impresa) in Italia e nel mondo “utilizzando – spiega uno dei fondatori, Giovanni Fracasso – una metodologia operativa consolidata, progettando gli interventi in linea con le strategie di business dei nostri clienti e dedicandoci costantemente ad attività di ricerca e sviluppo”.

Brand di fama internazionale come Telecom, Molteni, Chanel e altri hanno affidato a Dooh.it propri progetti di digital signage e digital out of home che vengono visualizzati quotidianamente in tutto il mondo da centinaia di migliaia di persone in movimento senza interruzioni di servizio. Le proprie piattaforme di gestione delle reti permettono a Dooh.it di controllare le installazioni a distanza, in tempo reale, e di modificare in qualsiasi momento i palinsesti. Dooh.it è nata dalla passione comune per le telecomunicazioni, il digitale e l’imprenditorialità dei due fondatori, Giovanni Fracasso e Roberto Vogliolo, che da anni portano avanti un percorso di crescita professionale parallelo. Entrambi ricercatori in Telecom Italia presso lo Cselt (centro studi e laboratori comunicazioni), nel 2002 si lanciano nell’avventura comune di Artexe, società specializzata in digital signage e sistemi di gestione delle attese. Nel 2009 creano Dooh.it, per operare nel digital out of home in modo flessibile, efficace e sempre orientato alle esigenze del cliente. Nell’arco di cinque anni il loro e’ un cammino di continua crescita: dai quattro dipendenti e da un fatturato di 400mila euro del 2009 ai dieci operatori dell’anno scorso e a ricavi intorno ai due milioni e ad applicazioni diffuse in tutto il mondo. Un made in Italy nei servizi che ha portato fuori Italia le sue competenze per il 50% per cento del fatturato e che e’ composto per il 20 da attivita’ in Cina, il 10 negli Usa e il resto in Europa e Giappone. Tra i grandi clienti ed i brand serviti spiccano Telecom Italia, IGP Decaux, Chanel, Molteni, Ferrerolegno, Mercedes, Renault, Costa Crociere, Coca Cola, Intimissimi, Condè Nast, Sisal Entertainment. “Operiamo – aggiunge Giovanni Fracasso – prevalentemente in contesti urbani e retail che, per assicurare brand awareness e sales support, favoriscono molte forme di interazioni digitali”.

Dooh.it è entrata da tempo nella nostra vita quotidiana e, per lo più, non lo sappiamo. L’abbiamo incontrata andando per strada e rimanendo attratti da una comunicazione interattiva. O attendendo un mezzo pubblico, dalla metro fino all’aereo, o fermandoci davanti a una vetrina ed entrando in un negozio, vedendo su un catalogo multimediale come diventera’ una nostra stanza o come la arrederanno le porte che stiamo per acquistare. Tutti esempi di applicazioni di quella società digitale nella quale siamo sempre più coinvolti.
“Sappiamo ragionare con i nostri clienti di strategie di comunicazione digitale – sottolinea Fracasso -; li supportiamo nella loro definizione per poi tradurle in progetti, tecnologie, contenuti e servizi di supporto. Non ci concentriamo solo sulle tecnologie di supporto a un progetto, ma ugualmente sul processo comunicativo che ne sta alla base, che è ormai profondamente cambiato e sempre più aperto al suo pubblico, sia a livello d’interattività sia di generazione di contenuti. Tutto ciò si riflette molto sulle tipologie di soluzioni che proponiamo ai clienti e questo fa di noi il partner tecnologico ideale per innovative campagne di comunicazione multichannel e omnichannel”.

Ecco alcuni esempi (e foto al fondo dell’articolo).
Dooh.it ha contribuito al successo della campagna di Captur, il nuovo urban crossover di Renault, realizzando con Acone Associati un maxi social wall nel quartiere Brera di Milano, fra i più grandi impianti outdoor con video led mai realizzati in Europa (230 mq). Oltre a proiettare un mix di video e animazioni per fare di Captur il protagonista assoluto della città, il wall ha dato spazio all’interattività invitando i passanti a postare tramite Facebook e Instagram le foto dei loro più bei momenti, da condividere per comporre dinamicamente un maxi mosaico di Renault Captur. Una vera e propria viral campaign.
Utilizzando, invece, Blippar, la piattaforma per smaprtphone che unisce realtà aumentata e image recognition, Dooh.it e IGP Decaux Innovate hanno realizzato una innovativa campagna per il lancio, nel 2012 a Milano, della nuova Mercedes Classe A. L’applicazione ha offerto la possibilità di accedere da smartphone e/o tablet a contenuti web con una guida eventi in geolocalizzazione e una serie di informazioni sulla nuova vettura.
Dooh.it ha poi implementato per Molteni una rete di sales force digital assistant con dei touch screen di grande formato, multimediali e interattivi. Il sistema totem-software-contenuti, dapprima immaginato come strumento di promozione per fiere ed eventi è rapidamente evoluto in una rete a supporto della vendita sul point of sale. Accedendo al totem è possibile visualizzare tutte le immagini del catalogo Molteni & C e Dada in grande formato e fornire al visitatore un’ampia panoramica sulla produzione disponibile, integrando l’offerta di prodotti esposti nello show-room.
Un ultimo esempio riguarda l’applicazione adottata da Dooh.it per FerreroLegno, azienda cuneese che produce porte di alta gamma. L’azienda si è rivolta a Dooh.it per la creazione del suo consulente digitale, un sistema multimediale interattivo basato su touch screen di grande formato, pensato per fornire assistenza e supporto al processo di vendita. I primi consulenti digitali sono stati presentati al Made Expo 2011; oggi formano una rete estesa a tutti i principali punti vendita dei dealer certificati FerreroLegno. I consulenti digitali occupano ormai un importante ruolo come sales-assistant, affiancando il venditore nel consigliare il cliente nella scelta della porta più adatta ai propri bisogni ed esigenze: il software sviluppato da Dooh.it se ne fa carico e trasforma il processo di selezione in un percorso al termine del quale il cliente vedrà la propria porta configurata secondo i propri desideri e inserita nel proprio ambiente. Il sistema rende fruibile un catalogo di oltre 600 prodotti.

 

Il sito di Dooh.it

 

Giovanni Fracasso

 

coca_2
ferrero
FerreroLegno-1
 
kelloggs1
MalpensaTerminal 1_04
mercedes
Mango
E-Bay
renaultCapture2
TimFlagship1